Le recensioni e le valutazioni al nostro lavoro, vino per vino.

Seleziona un vino

Salisire
Etna Bianco D.O.P.

Torna al prodotto
Annata CriticoPubblicazioneDescrizione Punteggio
2012 Wine Spectator 30 aprile 2017 Ricco, con albicocca glassata, buccia di mandarino e sapori di anice, incorniciata da un’acidità brillante e vivace e un accento di idrocarburo. Questo vino è ben strutturato, ampliandosi al palato e offrendo sapori persistenti di agrumi e sensazioni saline. Bere ora fino al 2022. 500 casse prodotte.-A.N. 91 punti
2012 Wine Enthusiast 1 agosto 2016 Il vino sprigiona aromi seducenti di pietrisco, fiore d’acacia, agrumi e brezza marina. Al palato il vino è elegante, di medio corpo e offre mela gialla, minerali, erbe secche e miele ben integrata dall’acidità. Una nota di scorza di agrumi canditi conferisce un finale succulento ma concentrato. – K.O. 93 punti
2011 Vitae, La Guida Vini 29 ottobre 2016 Attestato di eccellenza 4 tralci
2011 Wine Enthusiast 1 agosto 2016 Strutturato ed elegante, il vino si scopre con aromi di fiori gialli, acacia, erbe mediterranee e solo un leggero soffio di idrocarburo. Il palato offre mela verde matura, agrumi, note minerali, origano e anice, bilanciato da una vivace acidità. (K.O.) 90 punti
2011 Macau Daily Times 17 luglio 2015 The Mediterranean Heart II – World of Bacchus Vino Etna Bianco DOC da monovitigno Carricante. Dal colore giallo limone intenso con brillanti riflessi dorati, al naso sprigiona delle importanti note di scorza di limone, mela verde, scaglie di pietra e fumo bianco. Supportato da acidità elevata, il palato vibrante fornisce sentori di lime, arancio calamondin, nocciolo di albicocca e conchiglia. Di media struttura con 13,5% alcol, la prima sensazione vivace continua in intensità sul palato per arrivare ad un finale rinfrescante.
2011 Wine & Spirits Giugno 2015 100 MIGLIORI VINI DELL’ANNO: IL MIGLIOR VINO BIANCO DELLA SICILIA Le origini vinicole della famiglia Vivera sono in Sicilia – Palermo e Ragusa – e si sono spostati sull’Etna nel 2002. Hanno piantato un vigneto sul versante nord-est del vulcano un anno dopo, coltivando le vigne in biologico. Questa è la seconda annata di seguito in cui la loro Carricante si guadagna un punteggio eccezionale. Il Salisire 2011 è di colore dorato e all’inizio un po’ chiuso, nascosto all’interno di un bozzolo di fecce nobili e sensazioni terrose. Emerge con l’aria, portando profumi di zagara e note minerali di pietra focaia. Il lieve contrasto dell’acidità, proveniente dal suolo vulcanico, sembra amplificare la consistenza carnosa del frutto, senza mai dare eccessive note fruttate. Un vino della terra per tutti i frutti di mare. 94 punti
2011 L’Espresso I Vini d’Italia 2015 Armonia di toni dolci all’olfatto: grano maturo, limone candito, miele di zagara; in bocca l’evoluzione è bilanciata e il timbro salino del finale promette versatilità negli abbinamenti alla tavola. 17/20
2011 Stephen Tanzer’s International Wine Cellar Marzo/Aprile 2014 Bel giallo paglierino. Sprigiona aromi e profumi di fiori bianchi, albicocca e vaniglia, con una forte sfumatura minerale di sottofondo. Poi succoso, netto e profumato, con una forte struttura acida e tannini mantenendo sotto controllo la dolcezza. Infine si ritrovano le note floreali e una persistenza eccezionale. Ottenuto da uve biologiche, è un vino molto impressionante. 91 punti
2011 Vini Buoni d’Italia Touring Club 2014   Doppia Corona
2010 Wine Enthusiast 1 aprile 2015 Una attraente fragranza di fiori bianchi, frutta col nocciolo, mela e un soffio di pietra focaia apre questo vino verticale. Il palato vivace offre agrumi essiccati. Note di mela Golden Delicious e sensazioni minerali sono accompagnati da un’acidità sostenuta. (K.O.) 88 punti
2010 Wine & Spirits Giugno 2014 La famiglia Vivera impianta le loro vigna di Carricante sul lato nord-orientale del vulcano Etna nel 2003. Coltivano in biologico, per produrre questo bianco floreale con sentori di ananas e agrumi. All’inizio appare ampio e salato con note minerali, ma prende la sua vera dimensione a contatto con l’aria per diventare appetitoso e deliziosamente fresco, fragrante come le colline di macchia mediterranea dopo una pioggia primaverile. Decantare per servire gamberoni alla griglia. 93 punti
2010 L’Espresso I Vini d’Italia 2013 Tra i “Migliori Acquisti della Regione” per rapporto qualità/prezzo Colore di bella luminosità, una punta di aromaticità da vendemmia tardiva, al palato offre un avvolgente amalgama dolce/sapido e un carattere comunicativo, tenero e accogliente. Salisire 2010 Etna Bianco DOC. 17,5/20
2010 Vini Buoni d’Italia Touring Club 2013   Corona
2009 Wine Spectator Febbraio 2014 Un vino bianco strutturato e speziato, che offre note di melone giallo, agrumi canditi, erbe selvatiche e sentori di gesso e con un finale molto ricco. Da bere subito. 88 punti
2009 L’Espresso I Vini d’Italia 2012 “Vino d’Eccellenza” e premiato tra i “Migliori Acquisti della Regione” per rapporto qualità/prezzo Giallo oro, luminoso, l’evoluzione aromatica è ricca di sfumature, dalle note affumicate di torba e cenere ai ricordi di mandorla e nocciola; in bocca coniuga freschezza e sapidità, in un profilo slanciato e armonico, multidimensionale, che conserva tensione fino in fondo. 18/20
2009 Associazione Italiana Sommelier Palermo 6 ottobre 2010 “Trionfa il carricante VIVERA, al tavolo degustativo tematico per vitigno” La medaglia d’oro è andata al carricante Salisire 2009 Vivera (…). Ha primeggiato per la lunga freschezza, per intensità ed eterogeneità dei suoi sentori olfattivi come agrume, anice, acacia, ginestra, chiari sentori balsamici, trainato da un inconfondibile odoro di crosta di pane mescolato ad effluvi di burro e nocciola, e condotto al traguardo con un epilogo persistente ed appena amaricante.
Annata2012
CriticoWine Spectator
Pubblicazione30 aprile 2017
DescrizioneRicco, con albicocca glassata, buccia di mandarino e sapori di anice, incorniciata da un’acidità brillante e vivace e un accento di idrocarburo. Questo vino è ben strutturato, ampliandosi al palato e offrendo sapori persistenti di agrumi e sensazioni saline. Bere ora fino al 2022. 500 casse prodotte.-A.N.
Punteggio91 punti
Annata2012
CriticoWine Enthusiast
Pubblicazione1 agosto 2016
DescrizioneIl vino sprigiona aromi seducenti di pietrisco, fiore d’acacia, agrumi e brezza marina. Al palato il vino è elegante, di medio corpo e offre mela gialla, minerali, erbe secche e miele ben integrata dall’acidità. Una nota di scorza di agrumi canditi conferisce un finale succulento ma concentrato. – K.O.
Punteggio93 punti
Annata2011
CriticoVitae, La Guida Vini
Pubblicazione29 ottobre 2016
DescrizioneAttestato di eccellenza
Punteggio4 tralci
Annata2011
CriticoWine Enthusiast
Pubblicazione1 agosto 2016
DescrizioneStrutturato ed elegante, il vino si scopre con aromi di fiori gialli, acacia, erbe mediterranee e solo un leggero soffio di idrocarburo. Il palato offre mela verde matura, agrumi, note minerali, origano e anice, bilanciato da una vivace acidità. (K.O.)
Punteggio90 punti
Annata2011
CriticoMacau Daily Times
Pubblicazione17 luglio 2015
DescrizioneThe Mediterranean Heart II – World of Bacchus Vino Etna Bianco DOC da monovitigno Carricante. Dal colore giallo limone intenso con brillanti riflessi dorati, al naso sprigiona delle importanti note di scorza di limone, mela verde, scaglie di pietra e fumo bianco. Supportato da acidità elevata, il palato vibrante fornisce sentori di lime, arancio calamondin, nocciolo di albicocca e conchiglia. Di media struttura con 13,5% alcol, la prima sensazione vivace continua in intensità sul palato per arrivare ad un finale rinfrescante.
Annata2011
CriticoWine & Spirits
PubblicazioneGiugno 2015
Descrizione100 MIGLIORI VINI DELL’ANNO: IL MIGLIOR VINO BIANCO DELLA SICILIA Le origini vinicole della famiglia Vivera sono in Sicilia – Palermo e Ragusa – e si sono spostati sull’Etna nel 2002. Hanno piantato un vigneto sul versante nord-est del vulcano un anno dopo, coltivando le vigne in biologico. Questa è la seconda annata di seguito in cui la loro Carricante si guadagna un punteggio eccezionale. Il Salisire 2011 è di colore dorato e all’inizio un po’ chiuso, nascosto all’interno di un bozzolo di fecce nobili e sensazioni terrose. Emerge con l’aria, portando profumi di zagara e note minerali di pietra focaia. Il lieve contrasto dell’acidità, proveniente dal suolo vulcanico, sembra amplificare la consistenza carnosa del frutto, senza mai dare eccessive note fruttate. Un vino della terra per tutti i frutti di mare.
Punteggio94 punti
Annata2011
CriticoL’Espresso I Vini d’Italia
Pubblicazione2015
DescrizioneArmonia di toni dolci all’olfatto: grano maturo, limone candito, miele di zagara; in bocca l’evoluzione è bilanciata e il timbro salino del finale promette versatilità negli abbinamenti alla tavola.
Punteggio17/20
Annata2011
CriticoStephen Tanzer’s International Wine Cellar
PubblicazioneMarzo/Aprile 2014
DescrizioneBel giallo paglierino. Sprigiona aromi e profumi di fiori bianchi, albicocca e vaniglia, con una forte sfumatura minerale di sottofondo. Poi succoso, netto e profumato, con una forte struttura acida e tannini mantenendo sotto controllo la dolcezza. Infine si ritrovano le note floreali e una persistenza eccezionale. Ottenuto da uve biologiche, è un vino molto impressionante.
Punteggio91 punti
Annata2011
CriticoVini Buoni d’Italia Touring Club
Pubblicazione2014
PunteggioDoppia Corona
Annata2010
CriticoWine Enthusiast
Pubblicazione1 aprile 2015
DescrizioneUna attraente fragranza di fiori bianchi, frutta col nocciolo, mela e un soffio di pietra focaia apre questo vino verticale. Il palato vivace offre agrumi essiccati. Note di mela Golden Delicious e sensazioni minerali sono accompagnati da un’acidità sostenuta. (K.O.)
Punteggio88 punti
Annata2010
CriticoWine & Spirits
PubblicazioneGiugno 2014
DescrizioneLa famiglia Vivera impianta le loro vigna di Carricante sul lato nord-orientale del vulcano Etna nel 2003. Coltivano in biologico, per produrre questo bianco floreale con sentori di ananas e agrumi. All’inizio appare ampio e salato con note minerali, ma prende la sua vera dimensione a contatto con l’aria per diventare appetitoso e deliziosamente fresco, fragrante come le colline di macchia mediterranea dopo una pioggia primaverile. Decantare per servire gamberoni alla griglia.
Punteggio93 punti
Annata2010
CriticoL’Espresso I Vini d’Italia
Pubblicazione2013
DescrizioneTra i “Migliori Acquisti della Regione” per rapporto qualità/prezzo Colore di bella luminosità, una punta di aromaticità da vendemmia tardiva, al palato offre un avvolgente amalgama dolce/sapido e un carattere comunicativo, tenero e accogliente. Salisire 2010 Etna Bianco DOC.
Punteggio17,5/20
Annata2010
CriticoVini Buoni d’Italia Touring Club
Pubblicazione2013
PunteggioCorona
Annata2009
CriticoWine Spectator
PubblicazioneFebbraio 2014
DescrizioneUn vino bianco strutturato e speziato, che offre note di melone giallo, agrumi canditi, erbe selvatiche e sentori di gesso e con un finale molto ricco. Da bere subito.
Punteggio88 punti
Annata2009
CriticoL’Espresso I Vini d’Italia
Pubblicazione2012
Descrizione“Vino d’Eccellenza” e premiato tra i “Migliori Acquisti della Regione” per rapporto qualità/prezzo Giallo oro, luminoso, l’evoluzione aromatica è ricca di sfumature, dalle note affumicate di torba e cenere ai ricordi di mandorla e nocciola; in bocca coniuga freschezza e sapidità, in un profilo slanciato e armonico, multidimensionale, che conserva tensione fino in fondo.
Punteggio18/20
Annata2009
CriticoAssociazione Italiana Sommelier Palermo
Pubblicazione6 ottobre 2010
Descrizione“Trionfa il carricante VIVERA, al tavolo degustativo tematico per vitigno” La medaglia d’oro è andata al carricante Salisire 2009 Vivera (…). Ha primeggiato per la lunga freschezza, per intensità ed eterogeneità dei suoi sentori olfattivi come agrume, anice, acacia, ginestra, chiari sentori balsamici, trainato da un inconfondibile odoro di crosta di pane mescolato ad effluvi di burro e nocciola, e condotto al traguardo con un epilogo persistente ed appena amaricante.